MANGIARE IN MODO CONSAPEVOLE (MINDFUL EATING)

MANGIARE IN MODO CONSAPEVOLE (MINDFUL EATING)

Mangiare è un’attività naturale, salutare e piacevole finalizzata al soddisfacimento della fame. Nella nostra cultura, in cui il cibo abbonda e in cui siamo ossessionati dalle diete, mangiare diventa invece un’azione meccanica, consumistica e intrisa di senso di colpa. Mangiare in modo consapevole è un’antica pratica di consapevolezza con profonde implicazioni moderne e applicazioni volte alla soluzione della relazione di odio e amore con il cibo.

Mangiare con consapevolezza significa mangiare con intenzionalità e attenzione:

  • Mangiare con l’intenzione di prendersi cura di noi stessi.
  • Mangiare con l’attenzione necessaria per notare il cibo che stiamo mangiando e gli effetti sul nostro corpo, nonché per provare piacere in quello che stiamo facendo.

Mangiare in modo consapevole è quindi molto di più rispetto a “mangiare piano e senza distrazioni”. Anche se queste sono componenti importanti del Training di Mindful Eating, mangiare con consapevolezza abbraccia l’intero processo alimentare:

  • Essere consapevoli dei segnali fisici ed emotivi.
  • Riconoscere i segnali di “non fame”.
  • Imparare a soddisfare i propri bisogni in modi più efficaci rispetto a mangiare.
  • Scegliere il cibo sia per nutrirsi sia per il piacere di nutrirsi.
  • Mangiare per raggiungere una soddisfazione e sazietà ottimale.
  • Utilizzare gli alimenti che si consumano nell’ottica di avere l’energia necessaria per condurre la vita attiva e significativa che si desidera.

Queste ampie applicazioni fanno del Mindful Eating un potente mezzo per sviluppare una relazione con il cibo più sana e più serena. Ciò vale anche nei disturbi alimentari, in cui è tipica la lotta contro il cibo. Coloro che ne soffrono, reagiscono in automatico a stimoli non riconosciuti o non considerati, quali pensieri ed emozioni. In altre parole, reagiscono continuando a ripetere azioni passate e a provare le medesime emozioni, incapaci di cambiare. La mindfulness applicata al cibo aumenta la consapevolezza di questi schemi senza giudicarli e crea uno spazio tra gli stimoli che spingono a mangiare e l’azione vera e propria. Per esempio, se ogni volta che noti che hai voglia di mangiare, ti fermi e ti chiedi: “Ho fame?”, sei in grado di osservare i tuoi pensieri e le tue reali sensazioni e di scegliere come vuoi rispondere. Invece di reagire in automatico, la consapevolezza ti dà la possibilità scegliere la risposta. Questo è il modo in cui il Mindful Eating permette di interrompere vecchie catene di reazioni abituali e automatiche e di scoprire possibilità di azione più funzionali.

Nonostante possa sembrare una domanda semplicistica, “ho fame?” apre la porta alla comprensione del perché, quando, cosa, come, quanto si mangia e dove vengono investite le energie. Il Mindful Eating Program utilizza il Mindful Eating Cycle, un semplice modello sviluppato da Michelle May MD, la fondatrice del Mindful Eating, per aiutare ad avere consapevolezza nel prendere quotidianamente le varie decisioni relative al cibo.

Le seguenti sono le domande a cui aiuta a rispondere il Mindful Eating Cycle. 

WHY?

Perché mangio? In altre parole, cosa sta guidando il mio Eating Cycle in ogni momento?

QUANDO?

Quando mi viene voglia di mangiare? Quando penso al cibo? Quando decido di mangiare?

COSA?

Che cosa mangio? Che cosa scelgo tra tutte le possibili opzioni?

COME?

Come mangio? Come introduco il cibo che ho scelto nel mio corpo?

QUANTO?

Quanto mangio? Quanta energia consumo?

DOVE?

Dove investo le energie che consumo? Dove finisce l’energia che consumo?

Ho fame? Programma di Mindfulness Eating aiuta a dare risposte a queste domande al fine di poter condurre la vita attiva che si desidera, con un corretto equilibrio tra piacere e salute, sia fisica sia mentale.

 

Articolo a cura della dott.ssa Donatella Bielli

Articolo tratto da https://amihungry.com/what-is-mindful-eating/

 

© 2021, Donatella Bielli Psicologa - PI: 13395030151 - Numero iscrizione Ordine Psicologi della Lombardia 4441 - pec: donatella.bielli.243@psypec.it
PRIVACY

Cerca